“Thermae Abano Montegrotto” cresce sul web


vamL’attività sui social network, il portale Visitabanomontegrotto.com e le campagne all’estero hanno già ben posizionato il brand euganeo in Germania, Italia e Russia

È iniziata da circa 4 mesi la campagna social che accompagna le Thermae Abano Montegrotto promuovendone il territorio, il brand ed il portale www.visitabanomontegrotto.com.

“Il bilancio sull’inizio dell’attività è assolutamente positivo – esordisce la Presidente del Consorzio Terme Euganee, Angela Stoppato.- Monitorando Google abbiamo notato che in questo periodo la ricerca della parola Abano è notevolmente aumentata. Segnale del fatto che nel web qualcosa si muove e si sta muovendo a favore della nostra destinazione”.

Se, infatti, è ormai assodato il fatto che il turista attuale usi sempre di più internet come strumento per informarsi sulle destinazioni da scegliere e per effettuare la prenotazione finale, l’interesse registrato negli ultimi tempi per le Terme Euganee ha riscontrato un aumento di circa il 30% delle ricerche effettuate sui motori di ricerca.

“A due mesi dal lancio del nuovo portale www.visitabanomontegrotto.com possiamo vedere dati analitici sugli utenti del sito internet che presentano trend di crescita in costante aumento – prosegue la Stoppato. – Le visite sono aumentate in modo proporzionale nel tempo ed oggi si registrano centinaia di visitatori unici al giorno. Ogni utente visita mediamente tre pagine del sito internet per un tempo di permanenza medio superiore ai tre minuti. Risultati, questi, qualitativamente alti e molto incoraggianti.

Ma il fattore che maggiormente mi rassicura, è vedere che Visitabanomontegrotto, operando in cinque mercati linguistici diversi, sta registrando visite in tutte le lingue con dati più importanti derivanti da Germania, Italia, Austria e Russia, indice dell’ottimo funzionamento delle recenti campagne dedicate al mercato tedesco in concomitanza con le fiere che stanno vedendo il Consorzio Terme Euganee protagonista.

L’analisi effettuata su questo primo periodo di funzionamento ha decretato vincente anche l’approccio “mobile first” del portale, con un design ottimizzato per gli smartphone, che contano il 34% degli accessi registrati finora, ed i tablet, già al 15%, mezzi che soprattutto per il mercato turistico rappresentano il futuro e già da ora contano la metà delle nostre visite”.

Un capitolo importante, nell’attività del Consorzio Terme Euganee, è quello sui social network, ormai imprescindibili in una strategia di comunicazione on-line, i quali danno visibilità al brand ed alimentano il dialogo con clienti effettivi e potenziali. “La fan page di Facebook delle Thermae Abano Montegrotto dedicata all’Italia ha raggiunto i 15.000 fan, con un notevole numero di interazioni quotidiane, mentre quella in lingua inglese per il mercato estero, particolarmente seguita soprattutto da tedeschi e russi, è quasi a 5000 fan e si completa con i due account sui principali social network dell’est Europa: VKontakte e Odnoklassniki, oltre che con le attività su Instagram, Twitter, Pinterest, Google+, YouTube, per un totale di oltre 26.000 contatti diretti ed una copertura di circa 125.000 utenti.

Tutto questo, oltre ad accentuare la brand awareness grazie alla fitta attività editoriale e a suggerire l’idea di un soggiorno alle Thermae Abano Montegrotto, ci avvicina al cliente e lo incoraggia ad interfacciarsi personalmente. Scopriamo, quindi, che più dei 3/4 degli utenti sono donne dai 35 ai 55 anni e che oltre a chiedere informazioni, si rivolgono alla pagina per prenotare più velocemente.

L’acceso interesse registrato già nei primi mesi di attività, anche e soprattutto per quanto riguarda gli eventi e le manifestazioni che si svolgono alle Terme Euganee con la collaborazione delle Amministrazioni Comunali, è un chiaro indicatore che la visibilità e l’appetibilità delle Thermae sono sensibilmente cresciute. A completamento dell’operazione prosegue la formazione degli albergatori sull’utilizzo del booking on-line di Visitabanomontegrotto, presto on-line: un veicolo in più per la commercializzazione, per proporre le nostre strutture e valorizzare l’impegno fin qui profuso”.

Lascia un commento