Consorzio Terme Euganee dall’assessore regionale al turismo


I presidenti di Assoalbergatori e Consorzio Terme Euganee in visita all’assessore regionale al turismo Federico Caner

La Legge Regionale 11/2013 alla base del dialogo con l’Istituzione Regionale

regione venetoSi è svolto nella mattinata di martedì 14 luglio, l’incontro tra Federico Caner, nuovo Assessore al Turismo, Commercio estero e internazionalizzazione, Attività Promozionali della Regione Veneto, Alberto Piz, responsabile dell’Assessorato, Emanuele Boaretto, Gianluca Bregolin e Marco Gottardo, rispettivamente Presidente, ex Presidente e Direttore dell’Associazione Albergatori Termali Abano Montegrotto, ed Angela Stoppato, Presidente del Consorzio Terme Euganee.

Durante l’incontro a Palazzo Balbi a Venezia, è stato presentato il territorio delle Terme Euganee soprattutto per quanto riguarda gli ultimi sviluppi della destinazione e le recenti istanze che hanno visto la collaborazione della Regione.

“Si è parlato di attuazione della Legge Regionale n.11/2013 – spiega la Stoppato – soprattutto per quanto concerne l’organizzazione turistica regionale in materia di competenze in capo al privato e in capo al pubblico. In particolare, è stato richiesto alla Regione di poter coordinare in modo più fattivo gli attori presenti nelle singole destinazioni turistiche in materia di tassa di soggiorno, di promozione turistica, di accoglienza ed informazione, con una diversa e più attenta razionalizzazione delle risorse”.

“Alla Regione chiediamo una maggiore governance in tema di turismo – prosegue Boaretto – ed al tempo stesso che ci sia un unico Consorzio a rappresentanza del territorio, affinché non siano dilapidate risorse.

È stato richiesto, inoltre, di avere un occhio di riguardo sia per quanto concerne l’assetto urbanistico dei territori che per la pressione fiscale incombente”.

Infine, grazie al contributo di Gianluca Bregolin, delegato della Camera di Commercio all’interno del tavolo regionale sul Fango D.O.C., si è discusso delle possibilità relative al marchio Fango D.O.C., sia a proposito delle modalità di verifica e rilascio che della rispettiva promozione.

A conclusione dell’incontro i rappresentanti delle Terme si impegnano ad inviare una nota precisa e completa delle proprie istanze, proponendosi di mantenere un solido e costante il dialogo con l’Assessore Caner, al fine di vedere migliorati questi aspetti.

Lascia un commento