24 squadre, 68 partite, 12 palazzetti, 6 comuni, quasi 500 ospiti


FinaleCompie un lustro il Trofeo di Volley Terme Abano Montegrotto, il Memorial Gianni e Doriana Campesan è cresciuto a tal punto da portare alla 5^ edizione, quella che si terrà sabato 30 e domenica 31 gennaio, 24 squadre partecipanti, il doppio delle edizioni di partenza, consacrando le Terme Euganee come palcoscenico in cui vedere esibirsi il vivaio della pallavolo nazionale.

“Un’amicizia di lunga data con FIPAV, dalla quale abbiamo raccolto frutti nuovi di anno in anno, soprattutto grazie a manifestazioni nazionali che han fatto molto parlare delle Terme Euganee nel mondo sportivo, – sottolinea la Presidente del Consorzio Terme Euganee, Angela Stoppato. – Veneto, Nord e Centro Italia guarderanno a noi per un intero fine settimana, elemento che ci piace dal momento che raccoglie regioni come Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Piemonte, presentandoci un’occasione per mostrare il nostro territorio in una vetrina nazionale. Faremo conoscere a queste giovani atlete, ai tecnici ed agli arbitri le Thermae Abano Montegrotto, un territorio a misura di sportivo, ricco di risorse termali tra le più apprezzate per chi vuole adottare uno stile di vita sano, motivo per cui sentitamente ringrazio gli hotel Abano Ritz, Aqua, Bristol Buja, Millepini, Panoramic Plaza, Petrarca, Preistoriche, Splendid e Sporting, le 9 strutture termali che ospiteranno 423 persone partecipanti al torneo, per un totale di 846 presenze totali, ma anche tante famiglie e sostenitori che soggiorneranno per seguire gli esiti delle competizioni”.

A rendere possibili questi due giorni di grande pallavolo i 6 comuni del territorio Euganeo: Abano Terme, Battaglia Terme, Due Carrare, Montegrotto Terme, Selvazzano Dentro, Torreglia, che hanno messo a disposizione 12 palazzetti per soddisfare le esigenze di un calendario scandito da 68 match.

Antonio Rango, Vicesindaco di Battaglia Terme ha sottolineato: “L’organizzazione è sempre stata eccezionale, dando ottimi risultati, pertanto è un piacere fare parte di un progetto di sport che unisce tutti i comuni del territorio, quale risultato di un movimento sportivo travolgente”.

Andrea Rosina, Assessore allo Sport di Due Carrare ha aggiunto: “Fondamentale da parte nostra dare l’appoggio delle strutture comunali, ma va riconosciuto il merito anche delle associazioni del territorio cui va reso un giusto contributo ed alle quali ci piace portare questo evento di grande rilevanza per gli appassionati di pallavolo di tutta la provincia”.

Lorenzo Marenesi, Assessore alla Cultura ed al Turismo di Torreglia ha evidenziato: “Il circolo virtuoso tra lo sport, la cultura ed il turismo vede incrementarsi le collaborazioni ed aumentare i momenti dedicati al territorio tutto e a chi lo frequenta”.

Infine, l’Assessore alle Associazioni di Abano Terme, Luca Bordin, ha chiosato: “Ben cinque gli impianti messi a disposizione dal Comune di Abano, quante le edizioni contate finora, a dimostrazione che si tratta di un torneo di eccellenza, gradito e dal grande seguito nazionale”.

I saluti della Federazione Italiana di Pallavolo sono stati espressi dal consigliere Adriano Bilato, tra i sostenitori della manifestazione fin dalla prima edizione in qualità di allora Presidente del Comitato Veneto: “Una collaborazione di tanti anni con lo sport, ma soprattutto con la pallavolo con questo territorio, grazie al Consorzio Terme Euganee e a queste Amministrazioni.

Da delegato al settore giovanile nazionale mi onora avere visto i natali di questo Torneo e leggerne ora l’importanza a livello nazionale. La qualità è altissima, oltre il 90% delle maggiori squadre nazionali sono rappresentate. Si tratta di una pre-finale nazionale, che molto spesso svela in anticipo i risultati finali della categoria. Il dispendio di forze in termini di collaborazioni con le Associazioni del territorio è davvero importante, ma è proprio questo che va onorato, in consente a tale manifestazione di eccellere”.

Si unisce al suo pensiero Roberto Maso, Presidente FIPAV Veneto, “Nel passato si è lavorato e bene. Alla crescita dei numeri è corrisposto un incremento di qualità.

Non è più un torneo, ma è IL Campesan ed il Veneto è molto ben rappresentato con 9 squadre.

Per l’aspetto logistico dobbiamo ringraziare le Amministrazioni Comunali che sono state capaci e sinergiche nel lavoro insieme e che hanno saputo associare lo sport al turismo con il supporto del Consorzio Terme Euganee secondo una scelta lungimirante”.

Ad esprimere per ultimo la propria soddisfazione per il lavoro fin qui fatto è stato il Presidente di Fipav Padova, Fabio Nardo, che ha sottolineato: “Il Campesan è ormai una data imprescindibile nel calendario nazionale, l’anticipo della finale nazionale di categoria. Le 24 formazioni presenti costituiscono un impegno elevato, eppure tutti gli enti, le società coinvolte e i molti volontari hanno saputo collaborare al punto da innalzare al massimo il livello.

IL Campesan vuole ricordare due figure fondamentali per la pallavolo del nostro territorio, a cui dobbiamo molto, in parte anche l’idea di associativismo e di competizione sportiva che abbiamo adottato e che in questo contesto passa dalla pallavolo giocata alla pallavolo di alto livello”.

La formula del torneo

Le 24 squadre verranno divise in otto gironi, formati ciascuno da tre squadre che si incontreranno, a partire dalla mattinata di sabato 30 gennaio, con il sistema del concentramento con la formula dei 2 set su 3, con l’eventuale terzo parziale ai 15.

La classifica prevede tre punti per la vittoria 2-0, due punti per quella 2-1, un punto per la sconfitta 2-1 e zero punti per la sconfitta 2-0. A parità di punti in classifica si considereranno in ordine il numero di vittorie, il quoziente set, il quoziente punti e lo scontro diretto.

Le prime due classificate di ogni girone accederanno alla fase per i piazzamenti dal primo al 16° posto, le restanti alla fase per i piazzamenti dal 17° al 24° posto.

Nel tardo pomeriggio, con il sistema dell’incrocio (prima di un girone con la seconda di un altro), si disputeranno gli ottavi di finale per la fase piazzamenti dal primo al 16° posto.

Con analogo sistema (terza di un girone con la terza di un altro), si disputeranno i quarti di finale per la fase piazzamenti dal 17° al 24° posto.

Domenica 31 gennaio febbraio si giocheranno:

Quarti di finale ad incrocio tra le vincenti gli ottavi di finale (per i piazzamenti dal 1° all’8° posto)

Quarti di finale ad incrocio tra le perdenti gli ottavi di finale (per i piazzamenti dal 9° all’16° posto)

Semifinali ad incrocio tra le vincenti i quarti di finale (per i piazzamenti dal 17° al 20° posto)

Semifinali ad incrocio tra le perdenti i quarti di finale (per i piazzamenti dal 21° al 24° posto).

In seguito si disputeranno:

Semifinali ad incrocio tra le vincenti i quarti di finale (per i piazzamenti dal 1° al 4° posto)

Semifinali ad incrocio tra le perdenti i quarti di finale (per i piazzamenti dal 5° all’8° posto)

Semifinali ad incrocio tra le vincenti i quarti di finale (per i piazzamenti dal 9° al 12° posto)

Semifinali ad incrocio tra le perdenti i quarti di finale (per i piazzamenti dal 13° al 16° posto)

Finali (per i piazzamenti dal 17° al 24°).

Nel pomeriggio della domenica si giocheranno le finali per i piazzamenti dal 3° al 16°

In seguito al PalaBerta di Montegrotto Terme si disputerà la finalissima che determinerà la vincitrice del 5° Memorial Gianni e Doriana Campesan 2016 al termine della quale si effettueranno le premiazioni.

I gironi, i dettagli e i risultati in tempo reale sul sito: http://trofeotermeabanomontegrotto2016.fipavpd.net/

Lascia un commento